Il Partito democratico plaude alla Regione per la decisione di percorrere la strada dell’indennizzo di esproprio alla Sir, società proprietaria di una porzione di terreni della discarica di Pecòl dei lupi, per dare soluzione all’annoso problema protrattosi nelle sedi giudiziarie sino al Consiglio di Stato. Con l’acquisizione delle aree da parte della Regione si compie un ulteriore passo avanti verso la definitiva chiusura del sito per addivenire, in tempi ragionevoli, al cosiddettopost mortem, cioè il processo di gestione della discarica dal momento della sua definitiva chiusura sino alla riqualificazione del sito che acquisterà nuova vita attraverso una destinazione consona al suo rientro nel patrimonio ambientale del territorio, con soddisfazione di tutti, cittadini in primis, che hanno subito per molti anni i disagi dovuti alla presenza invasiva della discarica. “Si tratta di un risultato storico per il territorio isontino, reso possibile dall’iniziativa della giunta regionale e dell’assessore Sara Vito, con un’impegno molto concreto – spiega il segretario provinciale del Pd, Marco Rossi, con il presidente della Commissione Ambiente del Consiglio provinciale e segretario Pd di Cormons, Luca Bigot – e la costanza con cui la politica isontina ha perseguito l’obiettivo di essere un territorio senza discariche si dimostra premiante».

0