Monfalcone: Vito (Pd), dialogare come dice Consiglio di Stato

“Finisca la fibrillazione permanente a Monfalcone, la sindaca Cisint rispetti l’ordinanza del Consiglio di Stato e apra un dialogo istituzionale con le associazioni culturali islamiche. Ridicoli i tentativi di distorcere le disposizioni di un organo costituzionale. Continuare questo braccio di ferro strumentale serve a diventare un personaggio televisivo ma danneggia Monfalcone, nell’immagine e nella qualità della vita che va a picco”.

Lo dichiara la segretaria provinciale del Pd isontino Sara Vito, dopo che un’ordinanza del Consiglio di Stato ha indicato all’Amministrazione comunale di Monfalcone il termine di 7 giorni per convocare un tavolo di confronto con le associazioni culturali islamiche per individuare siti idonei alla preghiera.

“Cisint ha invocato il rispetto della legge come scudo per i suoi provvedimenti e ora – chiede Vito – dia l’esempio e trovi una soluzione. E’ la strada che avevamo indicato ancora lo scorso dicembre, proprio per evitare il degrado e situazioni fuori controllo. Da quando è cominciata questa crociata elettorale – conclude la segretaria dem – i cittadini di Monfalcone non hanno avuto alcun beneficio”.